UN FILO PIÚ VICINI AL METAVERSO

Il filato come connessione tra digitale e reale

NUOVI PROFESSIONISTI e NUOVE SOLUZIONI

I nuovi fashion designer e professionisti della moda, stanno sperimentando e fondendo le nuove tendenze per una moda tutta da scoprire. Per permettere che le future generazioni abbiamo le conoscenze adeguate, le aziende e gli studenti devono collaborare per una crescita reciproca.

Interessata all’innovazione, MIC sostiene progetti di formazione per offrire una conoscenza che non tratti solo know-how digitali del design della moda, ma anche la competenza manifatturiera, ed una conoscenza delle materie prime e delle lavorazioni che sostengono il Made in Italy.

In quest’ottica Manifattura Italiana Cucirini, tramite i propri filati e conoscenze, si mette a disposizione del mondo della scuola e università.

Il progetto di tesi triennale Next to the Metaverse di Elena A. ha utilizzato REFLECT-MIC, filato catarifrangente, insieme ad altri materiali peculiari, per esprimere il concetto di unione del digitale e reale.

Scopri di più sul progetto


UN UNIVERSO VIRTUALE, PERCEPITO NEL REALE, CHE NON SI ESAURISCE IN UN MONDO DIGITALE

Un abito in maglia calata dalla linea morbida e asimmetrica, leggermente sfiancata con giro manica all’americana e collo a cratere, completamente intessuto in filato catarifrangente. Le smagliature e le lunghe frange, ed i bottoni in madreperla sono dettagli pensati per trasmettere la sensazione di un avatar tangibile, fusione del corpo biologico e digitale.

L’outfit è completato da una giacca con svasamento a U sul retro e ampio cappuccio in organza, arricciato lungo tutto il taglio, la cui fantasia e i riflessi fluidi enfatizzano la simbiosi tra il virtuale e il reale.

Condividi su