22 giugno 2022

L’ARTE NEI DIFETTI – MUNA MUSSIE

#PERSONA

Tutti abbiamo pregi e difetti. La grandezza dell’essere umano spesso consiste nel combinare questi aspetti contrastanti, che ci rendono imperfetti, ma unici. Poter esporre anche il peggio di sé non è facile, ma può essere un modo ironico per alleggerire tensioni e giocare con le convenzioni sociali.

Nel progetto Persona, presentato all’edizione 2022 di Oplà - Performing Activities, l’artista Muna Mussie ha voluto sottolineare proprio questo concetto, con l’intento di far accettare - e forse apprezzare - ai visitatori il proprio peggior difetto, attraverso una performance di ricamo e comunicazione.

MIC ha voluto sostenere l’artista, fornendole un filato catarifrangente che potesse far risaltare al meglio la sua performance.

 “Il tempo della ricerca e della sperimentazione, è il tempo di cui necessito per acquisire nuovi saperi e progredire nello sviluppo di una poetica che non cerca di cristallizzarsi ma di mettersi in perenne ascolto e discussione.” 

Muna Mussie

PERSONA (2022)

Il progetto di Muna Mussie per Oplà 2022 si chiama PERSONA. Consiste in un incontro ad personam mediato dalla pratica del cucito, in cui la lingua diventa spazio politico-affettivo. Dopo aver fatto diversi studi e aver sviluppato la propria tecnica di cucito e ricamo, Muna ha voluto avvicinarsi al pubblico, cercando un modo di applicare le sue conoscenze in unione ad un tema che potesse interessare un pubblico di tutte le età.

Persona è un’esperienza intima, frutto di un dialogo privato che i visitatori della fiera hanno fatto con l’artista, in modo da esternare alcuni dei propri tratti interiori.

Durante la fiera Muna, totalmente camuffata con un abito nero e un volto a specchio, ha chiesto al visitatore di confessare il proprio peggior difetto, e in un percorso di accettazione, ha proposto infine di farselo ricamare su uno dei capi di abbigliamento che indossava. Il confronto con la propria immagine, riflessa nella maschera specchiante, e nel dialogo, ha accompagnato diversi visitatori in un viaggio interiore verso l’accettazione di sé e dei propri limiti.

La tecnica di ricamo dell’artista, ha permesso di fissare su un abito a scelta dei partecipanti una parola che racchiude quanto è scaturito dal dialogo interiore. L’utilizzo di un filato catarifrangenteREFLECT-MIC – ha permesso di enfatizzare il risultato.

OPLÀ PERFORMING ACTIVITIES 

Dal 13 al 15 maggio 2022, Arte Fiera di Bologna, ha accolto un nuovo ciclo di azioni performative. Si tratta di Oplà Performing Activities: una fiera contemporanea che crea occasioni, contesti e tempi che hanno lo scopo di mostrare non più che cosa è l'arte, ma che cosa fa l’arte.
Oplà insinua delle performance in un contesto funzionale, attivando la possibilità di partecipazione e condivisione dell'opera dal vivo.

Gli artisti che hanno partecipato alla fiera hanno scelto diversi modi per esprimersi. Muna Mussie, col progetto di ricamo testuale, ha proposto Persona.

filo per l'arte

REFLECT-MIC

Filato catarifrangente 33% PES - 67% PU catarifrangente con microsfere di vetro.
Filato riflettente a sezione rotonda, consigliato per lavorazioni di cucito o maglieria nei quali la visibilità sia l'elemento distintivo.

 “Accogliere lo spazio che mi ospita, è per me una maniera per farmi accogliere dallo spazio; per creare alleanze di intenti; per scambiare informazioni; per creare coalizioni tra corpi reciprocamente intrusivi. L’ingresso in uno spazio è una convivenza creativa con regole in parte inscritte e in parte scrivibili”

Muna Mussie

Muna Mussie

MUNA MUSSIE (Keren – Eritrea, 1978)

Artista bolognese che indaga nuovi linguaggi della scena delle perfroming arts, attraverso un lavoro che unisce gesto, visione e parola per dare forma alla tensione della vita moderna.

Inizia il suo percorso artistico nel 1998 formandosi come attrice e perfomer, in teatro.

Dal 2006 crea lavori pienamenti autoriali, in cui cura concezione, messa in scena e interpretazione.

Tra le sue produzioni più recenti troviamo: le performance Oasi (2018), Curva (2019), Curva Cieca (2021) e PF DJ (2021) che indagano le apparizioni fantasmatiche e la storia minore.

Tra gli interventi oggettuali si segnala il progetto Punteggiatura (2018) basato sulla pratica del cucito, e Persona (2022) basato su cucito, ricamo e comunicazione.

Condividi su